La Guerra è Cominciata – È Arrivata a Veggiano

Informazione a Veggiano e fake news

La guerra dell’informazione, o meglio per il tentativo di controllo dell’informazione su internet da parte dei politici o chi per essi, è cominciata ed è già dilagata ovunque vi sia chi potrebbe opporre resistenza – è arrivata anche a Veggiano.

Perché diciamo questo?

Perché nel giro di 2 giorni due esponenti di partiti politici – partiti in teoria all’opposto tra di loro – hanno ritenuto di venire sulla nostra pagina Facebook ed “attaccarci”: per questioni di buona creanza (voi sapete quanto ci teniamo) non facciamo nomi qui, anche se è tutto pubblico e per correttezza trovate i link alle discussioni – basti sapere che:

  • Nel primo caso [1], un politico ha sostenuto che il Comitato Veggiano non ha nessun merito per i lavori sui fiumi – Tesinella in particolare, dei cui lavori sugli argini avevamo fatto un post su questo blog: Lavori sull’Argine del Fiume Tesinella a Veggiano. Voi sapete bene la verità, quindi nemmeno vale la pena ripetere quanto abbiamo risposto a tale esponente di un partito politico – basti dire che nemmeno sapeva correttamente di chi è la competenza sui fiumi locali.
  • Nel secondo caso [2], un politico ci ha attaccato per un link ad un articolo che trattava della diffusione della meningite in Africa. Anche in questo caso non c’è molto da dire, tranne che il politico in questione ha dimostrato non solo partigianeria ma anche un comportamento “scorretto” – e mancanza di buona creanza quando non sapeva più come rispondere.
Guerra dell'informazione a Veggiano e bufale

Guerra dell’informazione a Veggiano

Cosa hanno in comune questi due episodi, che sono avvenuti nel giro di 2 giorni?

Semplice: un comitato locale che si batte da 20 anni per la sicurezza idraulica ed il territorio, ottenendo eccellenti risultati, ha messo dei posts che non piacciono ai politici – parliamo di esponenti di partiti consolidati e con un notevole potere politico.

L’accusa?

Anche nel caso in cui avevamo semplicemente messo un link, di dire cose non vere – leggi fake news o anche bufale.

Ora, voi tutti sapete bene quanto ci teniamo ad evitare di dare informazione non corretta; non ci pare di avere mai messo alcunché di non veritiero – nemmeno in buona fede.

Alluvione del fiume Tesinella e informazione a Veggiano

Alluvione del fiume Tesinella e informazione data dal Comitato Veggiano a Veggiano – l’acqua supera anche l’ultima linea di difesa, ovvero un ulteriore arginello interno

Quello che voi sapete è che, grazie al Comitato Veggiano, per anni avete potuto leggere – sui nostri canali internet, e prima ancora su locandine e volantini – informazione che non si trova da nessun’altra parte, informazione spesso e volentieri invisa ai politici.

D’altra parte, sapete anche – di solito grazie a noi – quanto l’informazione “ufficiale” (fatti che riguardano Veggiano e la sicurezza idraulica) sia da prendere con pinze lunghe 2 metri.

Sempre grazie a noi, sapete di bufale – o fake news – colossali prodotte e/o diffuse dai media: l’esempio più recente è quello della colossale fake news prodotta dal mitico New York Times e diffusa (fra gli altri) da La Repubblica: gli hacker russi che sarebbero penetrati nella rete elettrica americana.

Se volete un esempio di news data solo dal Comitato Veggiano, dovete solo ricordarvi del Comune di Veggiano per il quale a febbraio 2014 non era evidentemente in atto un’alluvione del fiume Tesinella – vedi il video che segue, che comprende testi dal sito ufficiale del Comune di Veggiano.

Noi non siamo certamente del partito M5S e non seguiamo Grillo, però non capiamo perché tutti parlino di censurare le presunte fake news – cosa secondo noi incostituzionale perché c’è la libertà di parola – ma poi attacchino Grillo per difendere la libertà di stampa dei media.

Lasciateci capire: i media possono scrivere o diffondere quello che vogliono (anche bufale colossali, come abbiamo appena visto), ma i cittadini o magari comitati non possono esprimere il loro pensiero?

E se, come nel caso dell’alluvione del febbraio 2014, ci fosse incompatibilità tra le news ufficiali del Comune e quelle del Comitato Veggiano – che però ha ragione?

Il Comitato Veggiano verrebbe censurato? Secondo noi, sì.

Ci sono delle leggi che (attraverso i tribunali) puniscono i comportamenti che non vanno, incluse notizie dannose prodotte/diffuse in malafede. Invece, decidere (senza un regolare processo) che ciò che dice chi non la pensa come chi ha le leve del potere (ovvero i partiti politici) è fake news – e come tale ne va impedita la diffusione a priori – va bene?

Il Comune di Veggiano e l'alluvione del fiume Tesinella

Il Comune di Veggiano e l’alluvione del febbraio 2014 – dal video sopra

Ma quello che vi interessa veramente sapere è:

  • Dopo le disfatte della Brexit, delle elezioni USA e, soprattutto, del SÌ al referendum sulla riforma costituzionale, media e politici hanno deciso che bisogna prendere provvedimenti contro le fake news – che spesso non sono altro che verità scomode per politici e media.
  • Le cosiddette bufale ci sono da tanto, come è da un po’ che ci sono parecchie fonti – di solito mondialiste – che pretenderebbero di “denunciare” bufale – spesso e volentieri populiste.
  • La guerra è già cominciata, con l’offensiva contro le presunte fake news sui giornali, sulla TV, su internet e in particolare sui socials.
  • L’offensiva ha già raggiunto Veggiano – gli “attacchi” al Comitato Veggiano su un social newtork non lasciano dubbi in merito.
  • Se questo accade ora, che stanno solo discutendo (peraltro con estrema convinzione) di porre in atto quella che altro non è che censura, immaginati cosa accadrà se riescono a portare a termine i loro piani.
  • Siamo in presenza della più grande minaccia alla libertà di sempre – una minaccia che arriverà fino nel cuore di casa tua – fino al computer della tua camera, fin nel tablet e nello smartphone dei tuoi figli.
Comune di Veggiano, alluvione e informazione

Il Comune di Veggiano, l’alluvione e l’informazione – dal video sopra

La guerra per il controllo della nuova frontiera dell’informazione – internet – è cominciata, ed il suo esito deciderà se tu avrai ancora diritto a sapere la verità su quello che succede, a sapere se i politici dicono cose vere o meno; parliamo anche di sicurezza idraulica, del depuratore di Grisignano (di cui nessuno parlava finché non l’hai saputo da noi), di argini, di idrovore, di piene e alluvioni, di profughi e quant’altro.

Questa guerra l’hanno voluta altri, ma la combatteremo fino all’ultima cartuccia, perché se la perdiamo sarà la fine della libertà – dovresti combattere anche tu, perché se la perdiamo sarà la fine della libertà non solo per i tuoi figli, ma anche per te.

Comune di Veggiano, informazione e alluvione del fiume Tesinella

Il Comune di Veggiano, l’informazione e l’alluvione del fiume Tesinella del febbraio 2014 – dal video sopra

 

[1] https://www.facebook.com/comitatoveggiano/posts/1837595326478750

[2] https://www.facebook.com/comitatoveggiano/posts/1837999386438344

Ps: diritto di pensiero, opinione, parola, critica, commento, ecc.

Pps: linguaggio figurato

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s